Punta Veleno (Punta Panichi)

N Salita Partenza Km Delta Mt. %
41 Punta Veleno Brenzone 9,0 1081 1156 12,01 VR

Una delle salite più feroci d’Italia! Mille metri di dislivello su una lunghezza di 10 km.
E non ci sono punti per tirare il fiato.
Venti tornanti, tutti numerati, su strada asfaltata.
Punti di interesse lungo questo percorso
O meglio chiedersi: perché farla?
Punta Veleno è dura, ma non impossibile!!!
È una bella sfida con se stessi.
C’è la soddisfazione di arrivare in cima e magari di averla fatta senza appoggiare i piedi per terra, la soddisfazione di dire che l’avete fatta… che avete fatto la celebre e severa Punta Veleno!
La salita è stata battezzata così negli anni ’70 dal patron del Giro d’Italia Vincenzo Torriani.
Il 19 aprile 2012 Punta Veleno è entrata nel circuito professionistico come terza tappa del Giro del Trentino.
Corridori come Basso, Cunego, Kreuziger, Di Luca Pozzovivo, Scarponi, Rujano, Rolland, Gadret hanno definito Punta Veleno come “durissima”, “velenosa”, “la salita più dura mai affrontata”, mettendola al pari dello Zoncolan.

Da Assenza di Brenzone, alla rotonda, si sale sulla strada asfaltata e si pedala verso sud fino ad arrivare a Castello. All’inizio del borgo prendere la prima strada a sinistra in salita dove inizia Punta Veleno, 20 tornanti tutti su strada asfaltata che portano a Prada.
Dal chilometro 2 al chilometro 8 la salita presenta una pendenza media del 14,6% con punte che sfiorano il 20%.
Una volta arrivati in cima a Punta Veleno si prosegue per Prada e si scende da San Zeno di Montagna verso Castelletto di Brenzone. La discesa è molto piacevole e regala dei panorami molto belli sul Lago di Garda.

Annunci