Il paese sommerso

Oltre il Passo dello Stelvio, dove si parla più tedesco che italiano, c’è un luogo tutto particolare…il paese sommerso di Curon !

Tanto tempo fa qui sorgeva un tipico paesino alpino adagiato su un placido lago, ma un giorno, un malvagio Orco, sfruttando l’ignoranza e bonarietà degli abitanti, convinse tutti che era necessario innalzare il livello del lago di qualche metro per la prosperità della valle.

Qualche metro ? Direte voi… l’Orco malvagio invece dei 5 metri promessi, innalzò il lago di ben 22 metri, sommergendo tutto quello che le acque trovarono sul loro cammino. Furono così distrutte le case, le stalle, le piazze e le scuole.

Quando l’anziano del villaggio cercò di opporsi, l’Orco cattivo fece addirittura esplodere la sua casa con una bomba !!!

E fu così che in una notte di luglio senza luna, tutti gli abitanti furono costretti a fuggire dalle onde impetuose che stavano per inghiottire il paese; ad un tratto però una luce sfolgorante si posò sul campanile della chiesa e una fata vestita di bianco apparve all’Orco e a tutti gli abitanti di Curon.

La fata disse all’Orco “Non riuscirai mai a cancellare il paese che proteggo da millenni, questa torre rimarrà per sempre a ricordare lo scempio da te compiuto !” E così con la sua bacchetta magica colpì l’Orco cattivo che si tramutò immediatamente in pietra e venne così sommerso dalle acque; il campanile rimase anch’esso mezzo sommerso, ma è ancora ben visibile in mezzo al lago.

Gli abitanti fuggirono spaventati da quella incredibile scena e la fata, come era apparsa, svanì.

Dell’Orco non si ebbe più notizia, ma la leggenda narra che nelle notti senza luna di luglio, appaia una fievole luce fluttuante che si posa in cima al campanile e per qualche istante si possono udire sconosciute melodie a memoria delle fate scomparse.

resia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il paese di Curon si trova in Val Venosta (BZ) sopra San Valentino alla Muta SS40 direzione Passo Resia/Nauders

Annunci

One thought on “Il paese sommerso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...